Vulnerabilità: CVE-2004-0461

Il demone DHCP (DHCPD) per DHCP ISC 3.0.1rc12 e 3.0.1rc13, quando compilato in ambienti che non forniscono la funzione vsnprintf, utilizza C includere file che definiscono vsnprintf Per utilizzare la funzione vsprintf meno sicuro, che può portare a overflow del buffer le vulnerabilità che consentono a un denial of service (server crash) ed eventualmente eseguire codice arbitrario.


http://www.securityfocus.com/bid/10591
http://marc.info/?l=bugtraq&m=108795911203342&w=2
http://marc.info/?l=bugtraq&m=108843959502356&w=2
http://marc.info/?l=bugtraq&m=108938625206063&w=2
http://www.us-cert.gov/cas/techalerts/TA04-174A.html
http://www.kb.cert.org/vuls/id/654390
http://www.xerox.com/downloads/usa/en/c/cert_XRX06_004_v11.pdf
http://www.mandriva.com/security/advisories?name=MDKSA-2004:061
http://secunia.com/advisories/23265
http://www.novell.com/linux/security/advisories/2004_19_dhcp_server.html
https://exchange.xforce.ibmcloud.com/vulnerabilities/16476
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2004-0461


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi