Vulnerabilità: CVE-2005-1935

heap overflow base nella funzione BERDecBitString in Microsoft ASN.1 libreria (Msasn1.dll) permette attaccanti remoti di eseguire codice arbitrario tramite nidificate stringhe di bit costruiti, che porta ad una realloc di un puntatore nullo e causa la funzione di sovrascrittura precedentemente liberata memoria, come dimostrato mediante uno SPNEGO token con una stringa di bit costruito durante HTTP autenticazione, e una vulnerabilità diverso CVE-2003-0818. NOTA: il ricercatore ha affermato che MS: MS04-007 risolve questo problema.


http://www.phreedom.org/solar/exploits/msasn1-bitstring/
https://exchange.xforce.ibmcloud.com/vulnerabilities/20870
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2005-1935


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi