Vulnerabilità: CVE-2005-4093

Check Point VPN-1 SecureClient NG con Application Intelligence R56, NG FP1, 4.0 e 4.1 consente agli aggressori remoti per le politiche di sicurezza di bypass modificando la copia locale del file di criteri local.scv dopo che è stato scaricato dal Endpoint VPN.


http://www.securityfocus.com/bid/15757
http://www.us.debian.org/security/2006/dsa-1237
http://lists.grok.org.uk/pipermail/full-disclosure/2005-December/039634.html
http://www.mail-archive.com/[email protected]/msg00798.html
http://www.mail-archive.com/[email protected]/msg00799.html
http://securitytracker.com/id?1015326
http://secunia.com/advisories/17837
http://secunia.com/advisories/23395
http://www.vupen.com/english/advisories/2005/2808
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2005-4093


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi