Vulnerabilità: CVE-2006-0600

elog prima 2.5.7 r1558-4 permette attaccanti remoti di causare una negazione di servizio (reindirizzamento infinito) tramite una richiesta con il set di parametri sicuro a 1, che reindirizza alla stessa richiesta.


http://www.securityfocus.com/bid/16579
http://www.debian.org/security/2006/dsa-967
http://bugs.debian.org/cgi-bin/bugreport.cgi?bug=349528
http://savannah.psi.ch/viewcvs/trunk/src/elogd.c?root=elog&rev=1487&view=diff&r1=1487&r2=1486&p1=trunk/src/elogd.c&p2=/trunk/src/elogd.c
http://secunia.com/advisories/18783
https://exchange.xforce.ibmcloud.com/vulnerabilities/24707
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2006-0600


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi