Vulnerabilità: CVE-2006-1649

Il ""restituire alla"" selezione nella capacità di ""mettere in quarantena un file"" di ESET NOD32 prima di 2.51.26 permette un ripristino a qualsiasi directory che consente l’accesso in lettura da parte dell’utente che esegue il richiamo, che consente agli utenti locali per creare nuovi file, nonostante scrittura di accesso autorizzazioni di directory .


http://www.securityfocus.com/bid/17374
http://www.securityfocus.com/archive/1/429892/100/0/threaded
http://www.osvdb.org/24393
http://securitytracker.com/id?1015867
http://secunia.com/advisories/19054
http://securityreason.com/securityalert/672
http://www.vupen.com/english/advisories/2006/1242
https://exchange.xforce.ibmcloud.com/vulnerabilities/25640
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2006-1649


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi