Vulnerabilità: CVE-2006-2275

Linux SCTP (lksctp) prima 2.6.17 consente agli aggressori remoti di causare un denial of service (deadlock) attraverso un gran numero di piccoli messaggi a un’applicazione ricevente che non può elaborare i messaggi abbastanza velocemente, il che porta a ""spillover del buffer di ricezione. ""


http://www.securityfocus.com/bid/17955
http://git.kernel.org/git/?p=linux/kernel/git/torvalds/linux-2.6.git;a=commit;h=7c3ceb4fb9667f34f1599a062efecf4cdc4a4ce5
http://support.avaya.com/elmodocs2/security/ASA-2006-200.htm
https://oval.cisecurity.org/repository/search/definition/oval%3Aorg.mitre.oval%3Adef%3A11295
http://www.redhat.com/support/errata/RHSA-2006-0575.html
http://secunia.com/advisories/20716
http://secunia.com/advisories/21465
http://secunia.com/advisories/22417
http://www.trustix.org/errata/2006/0026
http://www.ubuntu.com/usn/usn-302-1
https://exchange.xforce.ibmcloud.com/vulnerabilities/26433
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2006-2275


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi