Vulnerabilità: CVE-2006-2341

Il proxy HTTP in Symantec Gateway Security 5000 Series 2.0.1 e 3.0, e Enterprise Firewall 8.0, quando si utilizza NAT, consente agli aggressori remoti di determinare gli indirizzi IP interni utilizzando le richieste HTTP malformate, come dimostrato utilizzando una richiesta GET senza una separazione spaziale l’URI.


http://www.securityfocus.com/bid/17936
http://www.securityfocus.com/archive/1/433876/30/5040/threaded
http://securityresponse.symantec.com/avcenter/security/Content/2006.05.10.html
http://securitytracker.com/id?1016057
http://securitytracker.com/id?1016058
http://secunia.com/advisories/20082
http://www.vupen.com/english/advisories/2006/1764
https://exchange.xforce.ibmcloud.com/vulnerabilities/26370
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2006-2341


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi