Vulnerabilità: CVE-2006-2420

Bugzilla 2.20rc1 attraverso 2.20 e 2.21.1, quando si utilizza RSS 1.0, permette attaccanti remoti di effettuare cross-site scripting (XSS) tramite un elemento titolo con HTML codificati sequenze come ""& gt;"", che vengono automaticamente decodificati da un RSS lettori. NOTA: questo problema non è in Bugzilla sé, ma piuttosto a causa di progettazione o di documentazione incongruenze all’interno di RSS, o le vulnerabilità di attuazione nei lettori RSS. Anche se questo problema di norma non sarebbe incluso nel CVE, esso viene identificato dal momento che gli sviluppatori hanno affrontato Bugzilla esso.


http://marc.info/?l=bugtraq&m=112818466125484&w=2
http://www.bugzilla.org/security/2.18.4
https://bugzilla.mozilla.org/show_bug.cgi?id=313441
http://www.osvdb.org/23379
http://secunia.com/advisories/18979
https://exchange.xforce.ibmcloud.com/vulnerabilities/24820
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2006-2420


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi