Vulnerabilità: CVE-2018-15506


In BubbleUPnP 0.9 aggiornamento 30, il motore XML parsing per la funzionalità SSDP / UPnP è vulnerabile ad un attacco esterno XML Entity Processing (XXE). Remote, gli aggressori non autenticati possono sfruttare questa vulnerabilità per: file (1) Accesso arbitrari dal filesystem con la stessa autorizzazione l’account dell’utente che esegue BubbleUPnP, (2) avviare le connessioni SMB per catturare un NetNTLM challenge / response e crack della password in chiaro, o (3) avviare le connessioni SMB per trasmettere un NetNTLM challenge / response e raggiungere esecuzione remota di comando a domini Windows.
https://www.bubblesoftapps.com/bubbleupnpserver2/docs/changelog.html
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2018-15506

E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi