Vulnerabilità: CVE-2018-15686


Una vulnerabilità in unit_deserialize di systemd consente a un aggressore di fornire stato arbitrario di tutti systemd ri-esecuzione tramite NotifyAccess. Questo può essere usato per influenzare impropriamente esecuzione systemd e potrebbe condurre a privilegiare radice scalata. release interessati sono versioni systemd fino ae includendo 239.
http://www.securityfocus.com/bid/105747
https://www.exploit-db.com/exploits/45714/
https://security.gentoo.org/glsa/201810-10
https://github.com/systemd/systemd/pull/10519
https://lists.apache.org/thread.html/[email protected]%3Cissues.bookkeeper.apache.org%3E
https://lists.debian.org/debian-lts-announce/2018/11/msg00017.html
https://access.redhat.com/errata/RHSA-2019:2091
https://access.redhat.com/errata/RHSA-2019:3222
https://access.redhat.com/errata/RHSA-2020:0593
https://usn.ubuntu.com/3816-1/
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2018-15686

E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi