Vulnerabilità: CVE-2018-16224


il controllo di accesso non corretto per i file di diagnostica del iSmartAlarm Cube uno attraverso 2.2.4.10 permette ad un aggressore di recuperarli tramite una richiesta TCP appositamente predisposta alla porta 12345 e 22306, e l’accesso alle informazioni sensibili dal dispositivo.
http://seclists.org/fulldisclosure/2018/Nov/2
http://packetstormsecurity.com/files/150165/QBee-Camera-iSmartAlarm-Credential-Disclosure.html
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2018-16224

E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi