Vulnerabilità: CVE-2018-16546


Amcrest dispositivi di rete utilizzano la stessa hardcoded SSL chiave privata attraverso diverse installazioni dei clienti, che consente agli aggressori remoti di sconfiggere i meccanismi di protezione crittografica, sfruttando la conoscenza di questa chiave da un’altra installazione, come dimostrato da Amcrest_IPC-HX1X3X-LEXUS_Eng_N_AMCREST_V2.420.AC01.3. R.20180206.
https://seclists.org/bugtraq/2018/Sep/6
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2018-16546

E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi