Vulnerabilità: CVE-2018-20020


LibVNC prima commit 7b1ef0ffc4815cab9a96c7278394152bdc89dc4d contiene mucchio out-of-bound vulnerabilità scrittura all’interno struttura in VNC codice client che può provocare l’esecuzione di codice remoto
https://www.debian.org/security/2019/dsa-4383
https://security.gentoo.org/glsa/201908-05
https://security.gentoo.org/glsa/202006-06
https://ics-cert.kaspersky.com/advisories/klcert-advisories/2018/12/19/klcert-18-030-libvnc-heap-out-of-bound-write/
https://lists.debian.org/debian-lts-announce/2018/12/msg00017.html
https://lists.debian.org/debian-lts-announce/2019/10/msg00042.html
https://lists.debian.org/debian-lts-announce/2019/11/msg00033.html
https://usn.ubuntu.com/3877-1/
https://usn.ubuntu.com/4547-1/
https://usn.ubuntu.com/4547-2/
https://usn.ubuntu.com/4587-1/
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2018-20020

E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi