Vulnerabilità: CVE-2018-20717


Nella sezione ordini di PrestaShop prima 1.7.2.5, un attacco è possibile dopo aver ottenuto l’accesso a un archivio di destinazione con un ruolo utente con i diritti di almeno un commesso o di privilegi più elevati. L’aggressore può quindi iniettare oggetti PHP arbitrario nel processo e maltrattare una catena oggetto per ottenere l’esecuzione di codice. Ciò si verifica perché la protezione contro oggetti sguardi serializzato per un 0: seguito da un numero intero, ma non considera 0: + seguito da un numero intero.
https://blog.ripstech.com/2018/prestashop-remote-code-execution/
https://build.prestashop.com/news/prestashop-1-7-2-5-maintenance-release/
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2018-20717

E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi