Vulnerabilità: CVE-2019-12519

Un problema è stato scoperto nel Squid attraverso 4.7. Quando si maneggia l’esi tag: quando quando ESI è abilitata, Squid chiama ESIExpression :: valutare. Questa funzione utilizza un buffer di stack fissa per contenere l’espressione mentre viene valutato. Quando l’elaborazione l’espressione, si potrebbe o valutare la sommità della pila, o aggiungere un nuovo membro alla pila. Quando si aggiunge un nuovo membro, non v’è alcun controllo per garantire che la pila non traboccherà.


https://www.debian.org/security/2020/dsa-4682
https://security.gentoo.org/glsa/202005-05
https://gitlab.com/jeriko.one/security/-/blob/master/squid/CVEs/CVE-2019-12519.txt
https://lists.debian.org/debian-lts-announce/2020/07/msg00009.html
http://www.openwall.com/lists/oss-security/2020/04/23/1
http://lists.opensuse.org/opensuse-security-announce/2020-05/msg00018.html
https://usn.ubuntu.com/4356-1/
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2019-12519


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi