Vulnerabilità: CVE-2019-1261

Una vulnerabilità legata allo spoofing esiste in Microsoft SharePoint quando gestisce in modo improprio le richieste di autorizzare le applicazioni, con conseguente cross-site request forgery (CSRF) .Per sfruttare questa vulnerabilità, un utente malintenzionato avrebbe bisogno di creare una pagina appositamente progettato per causare una richiesta di cross-site, alias ‘vulnerabilità Microsoft SharePoint spoofing’. Questo ID CVE è unico da CVE-2019-1259.


https://portal.msrc.microsoft.com/en-US/security-guidance/advisory/CVE-2019-1261
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2019-1261


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi