Vulnerabilità: CVE-2019-13456

In FreeRADIUS 3.0 attraverso 3.0.19, in media 1 ogni 2048 strette di mano EAP-pwd fallisce perché l’elemento di password non può essere trovato entro 10 iterazioni del ciclo di caccia e beccare. Questo rivela informazioni che un pirata informatico può utilizzare per recuperare la password di qualsiasi utente. Questa perdita di informazioni è simile alla attacco ""Dragonblood"" e CVE-2019-9494.


https://github.com/FreeRADIUS/freeradius-server/commit/3ea2a5a026e73d81cd9a3e9bbd4300c433004bfa
https://bugzilla.redhat.com/show_bug.cgi?id=1737663
https://freeradius.org/security/
https://wpa3.mathyvanhoef.com
http://lists.opensuse.org/opensuse-security-announce/2020-04/msg00039.html
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2019-13456


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi