Vulnerabilità: CVE-2019-1372

Una vulnerabilità legata all’esecuzione di codice in modalità remota quando Azure App Servizio / Antares su Azure Pila non riesce a controllare la lunghezza di un buffer prima di copiare la memoria a it.An malintenzionato che sfrutti questa vulnerabilità potrebbe consentire a un run funzione senza privilegi da parte dell’utente per eseguire codice in contesto di sistema di NT AUTHORITY \ sfuggendo in tal modo gli indirizzi di aggiornamento della protezione Sandbox.The la vulnerabilità assicurando che Azure App Servizio igienizza input dell’utente., alias ‘Azure App Remote Service Execution Vulnerability Code’.


https://portal.msrc.microsoft.com/en-US/security-guidance/advisory/CVE-2019-1372
https://research.checkpoint.com/2020/remote-cloud-execution-critical-vulnerabilities-in-azure-cloud-infrastructure-part-ii/
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2019-1372


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi