Vulnerabilità: CVE-2019-16023

Diverse vulnerabilità nella realizzazione di (BGP) Ethernet VPN (EVPN) funzionalità in Cisco IOS XR Software Border Gateway Protocol potrebbe consentire ad un non autenticato, attaccante remoto di causare un Denial of Service (DoS) condizione. Le vulnerabilità sono dovute alla lavorazione non corretta dei messaggi di aggiornamento BGP che contengono predisposti attributi EVPN. Un utente malintenzionato potrebbe sfruttare queste vulnerabilità inviando messaggi di aggiornamento BGP EVPN con gli attributi malformati per essere trattati da un sistema interessato. Un successo exploit potrebbe consentire l’attacco di causa il processo BGP per riavviare inaspettatamente, causando una condizione DoS. L’implementazione Cisco della BGP accetta traffico BGP in entrata solo da coetanei esplicitamente definiti. Per sfruttare queste vulnerabilità, il messaggio di aggiornamento BGP malintenzionato avrebbe bisogno di venire da un configurato, valida BGP peer, o avrebbe bisogno di essere iniettato da un aggressore nella rete BGP della vittima su una, connessione TCP valida esistente a un peer BGP.


https://tools.cisco.com/security/center/content/CiscoSecurityAdvisory/cisco-sa-20200122-ios-xr-evpn
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2019-16023


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi