Vulnerabilità: CVE-2020-11767

Istio attraverso 1.5.1 e inviato attraverso 1.14.1 hanno un problema di data-perdita. Se v’è una connessione TCP (negoziato con SNI su HTTPS) per * .example.com, una richiesta per un dominio in concomitanza configurato in modo esplicito (ad esempio, abc.example.com) viene inviato al server (s) ascolta dietro * .example .com. Il risultato dovrebbe essere invece 421 Misdirected Request. Immaginate un condiviso caching forward proxy di ri-utilizzando una connessione HTTP / 2 per una grande sottorete con molti utenti. Se una vittima interagisce con abc.example.com, e un server (per abc.example.com) ricicla la connessione TCP al proxy in avanti, il browser della vittima può improvvisamente iniziare a inviare dati sensibili a un server * .example.com. Ciò si verifica perché il proxy in avanti tra la vittima e il server di origine riutilizza le connessioni (che obbedisce alla specifica), ma né Istio né inviato corregge questo con l’invio di un errore di 421. Allo stesso modo, questo comportamento annulla il modello di sicurezza dei browser hanno messo in atto tra i domini.


https://bugs.chromium.org/p/chromium/issues/detail?id=954160#c5
https://github.com/envoyproxy/envoy/issues/6767
https://github.com/istio/istio/issues/13589
https://github.com/istio/istio/issues/9429
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-11767


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi