Vulnerabilità: CVE-2020-12801

Se LibreOffice ha un documento criptato aperto e si blocca, il documento è salvato automaticamente crittografati. Al riavvio, LibreOffice offerte per ripristinare il documento e richiede la password per decodificarlo. Se il recupero è successo, e se il formato del file del documento recuperato non è stato formato di file predefinito ODF di LibreOffice, versioni poi colpite di LibreOffice default che la successiva salva del documento sono in chiaro. Questo può portare a un utente salvare accidentalmente un documento formato di file non crittografato MSOffice pur credendo di essere criptato. Questo problema riguarda: LibreOffice 6-3 versioni della serie prima 6.3.6; 6-4 serie versioni precedenti alla 6.4.3.


https://www.libreoffice.org/about-us/security/advisories/CVE-2020-12801
http://lists.opensuse.org/opensuse-security-announce/2020-06/msg00011.html
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-12801


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi