Vulnerabilità: CVE-2020-14316

Un difetto è stato trovato in kubevirt 0.29 e precedenti. Virtual Machine Istanze (VMI) possono essere utilizzati per ottenere l’accesso al file system del padrone di casa. Lo sfruttamento con successo consente a un utente malintenzionato di assumere i privilegi del processo VM sul sistema host. In scenari peggiori un utente malintenzionato può leggere e modificare qualsiasi file sul sistema in cui il VMI è in esecuzione. La minaccia più alta da questa vulnerabilità è quello di riservatezza dei dati e l’integrità e la disponibilità del sistema.


https://bugzilla.redhat.com/show_bug.cgi?id=1848951
https://bugzilla.redhat.com/show_bug.cgi?id=1848951
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-14316


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi