Vulnerabilità: CVE-2020-15237

Nel Santuario prima della versione 3.3.0, quando si utilizza il `derivation_endpoint` plug-in, è possibile per l’utente malintenzionato di utilizzare un attacco di temporizzazione di indovinare la firma del URL di derivazione. Il problema è stato risolto confrontando inviati e firma calcolata in tempo costante, utilizzando `Rack :: Utils.secure_compare`. Gli utenti che utilizzano il plugin `derivation_endpoint` sono invitati a eseguire l’aggiornamento a Santuario 3.3.0 o superiore. Una possibile soluzione è prevista nella consulenza collegato.


https://github.com/shrinerb/shrine/security/advisories/GHSA-5jjv-x4fq-qjwp
https://github.com/shrinerb/shrine/security/advisories/GHSA-5jjv-x4fq-qjwp
https://github.com/shrinerb/shrine/commit/1b27090ce31543bf39f186c20ea47c8250fca2f0
https://github.com/shrinerb/shrine/commit/1b27090ce31543bf39f186c20ea47c8250fca2f0
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-15237


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi