Vulnerabilità: CVE-2020-15567

Un problema è stato scoperto nel Xen attraverso 4.13.x, consentendo agli utenti di Intel del sistema operativo guest di ottenere i privilegi o causare un denial of service a causa di modifiche non atomico di un live dell’EPT PTE. Quando gli ospiti mappatura EPT (paging) nidificato tabelle, Xen sarebbero in alcune circostanze utilizzare una serie di scritture BITFIELD non atomiche. A seconda della versione del compilatore di ottimizzazione e bandiere, Xen potrebbe esporre una pericolosa PTE parzialmente scritto al hardware, che un utente malintenzionato potrebbe essere in grado di gara di sfruttare. Un amministratore di ospite o forse anche un utente senza privilegi ospite potrebbero essere in grado di causare denial of service, corruzione dei dati, o di privilegi. Solo i sistemi che utilizzano le CPU Intel sono vulnerabili. I sistemi che utilizzano CPU AMD, e sistemi ARM, non sono vulnerabili. Solo i sistemi che utilizzano il paging annidato (HAP, alias paging nidificato, alias in questo caso Intel EPT) sono vulnerabili. Solo HVM e PVH ospiti possono sfruttare la vulnerabilità. La presenza e la portata della vulnerabilità dipende dalle ottimizzazioni precise eseguite dal compilatore utilizzato per compilare Xen. Se il compilatore genera (a) un singolo a 64 bit di scrittura, o (b) una serie di operazioni di lettura-modifica-scrittura nello stesso ordine come codice sorgente, l’hypervisor non è vulnerabile. Ad esempio, in una configurazione di prova utilizzando GCC 8.3 con impostazioni normali, il multiplo generato compilatore (sbloccato) lettura-modifica-scrittura operazioni in ordine di codice sorgente, che non costituisce una vulnerabilità. Non siamo stati in grado di compilatori di indagine; di conseguenza, non si può dire che il compilatore (s) potrebbe produrre codice vulnerabile (con le opzioni di generazione del codice). Il codice sorgente viola chiaramente le regole C e, quindi, dovrebbe essere considerato vulnerabile.


https://www.debian.org/security/2020/dsa-4723
https://lists.fedoraproject.org/archives/list/package-announce@lists.fedoraproject.org/message/MXESCOVI7AVRNC7HEAMFM7PMEO6D3AUH/
https://lists.fedoraproject.org/archives/list/package-announce@lists.fedoraproject.org/message/VB3QJJZV23Z2IDYEMIHELWYSQBUEW6JP/
https://security.gentoo.org/glsa/202007-02
http://xenbits.xen.org/xsa/advisory-328.html
http://www.openwall.com/lists/oss-security/2020/07/07/6
http://lists.opensuse.org/opensuse-security-announce/2020-07/msg00024.html
http://lists.opensuse.org/opensuse-security-announce/2020-07/msg00031.html
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-15567


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi