Vulnerabilità: CVE-2020-25650

Un difetto è stato trovato nel modo in cui il demone spezia-vdagentd gestito il trasferimento di file dal sistema host per la macchina virtuale. Qualsiasi utente senza privilegi guest locale con accesso al percorso UNIX domain socket `/ eseguire / spice-vdagentd / spice-vdagent-sock` potrebbe utilizzare questa falla per eseguire una negazione della memoria di servizio per spezie vdagentd o anche altri processi nel sistema VM . La minaccia più alta da questa vulnerabilità è la disponibilità del sistema. Questa falla interessa le versioni di spezie-vdagent 0,20 e le versioni precedenti.


https://bugzilla.redhat.com/show_bug.cgi?id=1886345
https://bugzilla.redhat.com/show_bug.cgi?id=1886345
https://www.openwall.com/lists/oss-security/2020/11/04/1
https://www.openwall.com/lists/oss-security/2020/11/04/1
https://lists.debian.org/debian-lts-announce/2021/01/msg00012.html
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-25650


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi