Vulnerabilità: CVE-2020-25654

Un ACL bypass difetto è stato trovato nel pacemaker. Un utente malintenzionato avere un account locale sul cluster e nel gruppo haclient potrebbe utilizzare la comunicazione IPC con vari demoni direttamente per svolgere alcuni compiti che sarebbero stati evitati da ACL dal fare se ne è andato attraverso la configurazione.


https://bugzilla.redhat.com/show_bug.cgi?id=1888191
https://bugzilla.redhat.com/show_bug.cgi?id=1888191
https://lists.clusterlabs.org/pipermail/users/2020-October/027840.html
https://lists.clusterlabs.org/pipermail/users/2020-October/027840.html
https://seclists.org/oss-sec/2020/q4/83
https://seclists.org/oss-sec/2020/q4/83
https://lists.debian.org/debian-lts-announce/2021/01/msg00007.html
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-25654


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi