Vulnerabilità: CVE-2020-25694

Un difetto è stato trovato nelle versioni di PostgreSQL prima di 13.1, 12.5, prima, prima di 11.10, prima della 10.15, prima del 9.6.20 e 9.5.24 prima. Se un’applicazione client che crea connessioni database aggiuntive riutilizza solo i parametri di connessione di base mentre cade parametri rilevanti per la sicurezza, l’occasione per un attacco man-in-the-middle, o la capacità di osservare le trasmissioni in chiaro, potrebbe esistere. La minaccia più alta da questa vulnerabilità è quello di riservatezza dei dati e l’integrità e la disponibilità del sistema.


https://security.netapp.com/advisory/ntap-20201202-0003/
https://security.netapp.com/advisory/ntap-20201202-0003/
https://security.gentoo.org/glsa/202012-07
https://bugzilla.redhat.com/show_bug.cgi?id=1894423
https://bugzilla.redhat.com/show_bug.cgi?id=1894423
https://www.postgresql.org/support/security/
https://www.postgresql.org/support/security/
https://lists.debian.org/debian-lts-announce/2020/12/msg00005.html
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-25694


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi