Vulnerabilità: CVE-2020-3125

Una vulnerabilità nella funzionalità di autenticazione Kerberos di Appliance Software (ASA) Cisco Adaptive Security potrebbe consentire a un non autenticato, attaccante remoto di impersonare il centro Kerberos chiave di ripartizione (KDC) e l’autenticazione di bypass su un dispositivo interessato che è configurato per eseguire l’autenticazione Kerberos per VPN o accesso dispositivo locale. La vulnerabilità è dovuta a insufficiente verifica dell’identità del KDC quando viene ricevuta una risposta di autenticazione riuscita. Un utente malintenzionato potrebbe sfruttare questa vulnerabilità spoofing la risposta del server KDC al dispositivo ASA. Questa risposta dannoso non sarebbe stato autenticato dal KDC. Un attacco riuscito potrebbe consentire a un utente malintenzionato di ignorare l’autenticazione Kerberos.


https://tools.cisco.com/security/center/content/CiscoSecurityAdvisory/cisco-asa-kerberos-bypass-96Gghe2sS
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-3125


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi