Vulnerabilità: CVE-2020-3155

Una vulnerabilità nell’implementazione SSL della soluzione Intelligent Proximity Cisco potrebbe consentire a un non autenticato, attaccante remoto di visualizzare o informazioni alter condivisa su dispositivi video di Cisco WebEx e gli endpoint di collaborazione di Cisco, se i prodotti soddisfano le condizioni descritte nella sezione Prodotti vulnerabile. La vulnerabilità è dovuta ad una mancanza di convalida del certificato del server SSL ricevuto quando si stabilisce una connessione a un dispositivo video Cisco Webex o una collaborazione endpoint Cisco. Un utente malintenzionato potrebbe sfruttare questa vulnerabilità utilizzando dell’uomo nelle tecniche di mezzo (MITM) per intercettare il traffico tra il client interessato e un punto finale, e quindi utilizzando un certificato forgiato per rappresentare l’endpoint. A seconda della configurazione del punto finale, un exploit potrebbe consentire al malintenzionato di visualizzare i contenuti presentazione condivisa su di esso, modificare qualsiasi contenuto che viene presentata dalla vittima, o avere accesso a chiamare i controlli. Questa vulnerabilità non interessa nube registrati endpoint di collaborazione.


https://tools.cisco.com/security/center/content/CiscoSecurityAdvisory/cisco-sa-proximity-ssl-cert-gBBu3RB
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-3155


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi