Vulnerabilità: CVE-2020-3661

Buffer overflow accadrà durante l’analisi della clip mp4 con corrotti valori atomi di esempio che supera il campo MAX_UINT32 causa della mancanza di controlli di convalida in Snapdragon Auto, Snapdragon Compute, Snapdragon connettività, Snapdragon IOT dei consumatori, Snapdragon industriale IOT, Snapdragon cellulare, Snapdragon Voice & Music, Snapdragon indossabili in APQ8009, APQ8017, APQ8053, APQ8096AU, APQ8098, Kamorta, MDM9206, MDM9207C, MDM9607, MSM8905, MSM8909W, MSM8917, MSM8920, MSM8937, MSM8940, MSM8953, MSM8996, MSM8996AU, MSM8998, QCA6574AU, QCS405, QCS605, QM215, Rennell, Saipan, SDA660, SDM429, SDM429W, SDM439, SDM450, SDM630, SDM632, SDM636, SDM660, SDM670, SDM710, SDM845, SDX20, SM6150, SM7150, SM8150, SM8250, SXR1130, SXR2130


https://www.qualcomm.com/company/product-security/bulletins/june-2020-bulletin
https://www.qualcomm.com/company/product-security/bulletins/june-2020-bulletin
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-3661


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi