Vulnerabilità: CVE-2020-5245

Dropwizard-convalida prima 1.3.19 e 2.0.2 possono consentire l’esecuzione di codice arbitrario sul sistema host, con i privilegi dell’account di servizio Dropwizard, iniettando arbitrarie espressione espressioni linguaggio Java quando si utilizza la funzione di auto-validazione. Il problema è stato risolto in dropwizard-convalida 1.3.19 e 2.0.2.


https://github.com/dropwizard/dropwizard/security/advisories/GHSA-3mcp-9wr4-cjqf
https://beanvalidation.org/2.0/spec/#validationapi-message-defaultmessageinterpolation
https://docs.jboss.org/hibernate/validator/6.1/reference/en-US/html_single/#section-interpolation-with-message-expressions
https://docs.oracle.com/javaee/7/tutorial/jsf-el.htm
https://github.com/dropwizard/dropwizard/commit/d87d1e4f8e20f6494c0232bf8560c961b46db634
https://github.com/dropwizard/dropwizard/pull/3157
https://github.com/dropwizard/dropwizard/pull/3160
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-5245


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi