Vulnerabilità: CVE-2020-5390

PySAML2 prima 5.0.0 non verifica che la firma di un documento SAML è avvolto e quindi la firma involucro è efficace, vale a dire, è influenzata da XML Signature Wrapping (XSW). Le informazioni sulla firma e il nodo / oggetto che viene firmato può essere in luoghi diversi e quindi la verifica della firma avranno successo, ma verranno utilizzati i dati sbagliati. Questo riguarda in particolare la verifica di affermazione che sono stati firmati.


https://github.com/IdentityPython/pysaml2/commit/5e9d5acbcd8ae45c4e736ac521fd2df5b1c62e25
https://github.com/IdentityPython/pysaml2/commit/f27c7e7a7010f83380566a219fd6a290a00f2b6e
https://github.com/IdentityPython/pysaml2/releases
https://github.com/IdentityPython/pysaml2/releases/tag/v5.0.0
https://www.debian.org/security/2020/dsa-4630
https://pypi.org/project/pysaml2/5.0.0/
https://lists.debian.org/debian-lts-announce/2020/02/msg00025.html
https://usn.ubuntu.com/4245-1/
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-5390


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi