Vulnerabilità: CVE-2020-5397

Spring Framework, versioni 5.2.x prima 5.2.3 sono vulnerabili ad attacchi CSRF attraverso CORS preflight richieste che colpiscono Spring MVC (modulo primavera-webmvc) o di primavera WebFlux (primavera-webflux modulo) gli endpoint. Solo gli endpoint non autenticati sono vulnerabili perché le richieste di verifica preliminare non dovrebbero includere le credenziali e quindi le richieste dovessero fallire l’autenticazione. Tuttavia una notevole eccezione a questa sono Chrome browser basati quando si utilizza i certificati client per l’autenticazione in quanto Chrome invia i certificati client TLS nel CORS richieste di verifica preliminare in violazione dei requisiti di spec. Nessun corpo HTTP possono essere inviati o ricevuti come risultato di questo attacco.


https://pivotal.io/security/cve-2020-5397
https://pivotal.io/security/cve-2020-5397
https://www.oracle.com/security-alerts/cpuapr2020.html
https://www.oracle.com/security-alerts/cpuapr2020.html
https://www.oracle.com/security-alerts/cpujul2020.html
https://www.oracle.com/security-alerts/cpujul2020.html
https://www.oracle.com/security-alerts/cpuoct2020.html
https://www.oracle.com/security-alerts/cpuoct2020.html
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-5397


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi