Vulnerabilità: CVE-2020-6014

Check Point Endpoint Security Client per Windows, con Anti-Bot o lame di emulazione Threat installati, prima della versione E83.20, cerca di caricare una DLL inesistente nel corso di una query per il nome di dominio. Un utente malintenzionato con privilegi di amministratore può sfruttare questo per ottenere l’esecuzione di codice all’interno di un Check Point Software Technologies binario firmato, in cui in determinate circostanze può causare il client per terminare.


https://supportcontent.checkpoint.com/solutions?id=sk168081
https://supportcontent.checkpoint.com/solutions?id=sk168081
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-6014


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi