Vulnerabilità: CVE-2020-8201

Node.js <12.18.4 e <14.11 può essere sfruttata per eseguire HTTP desincronizzazione attacchi e fornire payload dannosi per gli utenti ignari. I carichi possono essere realizzati da un utente malintenzionato di dirottare le sessioni utente, biscotti veleno, eseguire clickjacking, e una moltitudine di altri attacchi seconda dell’architettura del sistema sottostante. L’attacco è stato possibile a causa di un bug nella lavorazione dei simboli carrier-rendimento nei nomi HTTP header.


https://security.netapp.com/advisory/ntap-20201009-0004/
https://lists.fedoraproject.org/archives/list/package-announce@lists.fedoraproject.org/message/4OOYAMJVLLCLXDTHW3V5UXNULZBBK4O6/
https://security.gentoo.org/glsa/202101-07
https://hackerone.com/reports/922597
https://hackerone.com/reports/922597
https://nodejs.org/en/blog/vulnerability/september-2020-security-releases/
https://nodejs.org/en/blog/vulnerability/september-2020-security-releases/
http://lists.opensuse.org/opensuse-security-announce/2020-10/msg00011.html
https://cve.mitre.org/cgi-bin/cvename.cgi?name=CVE-2020-8201


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi