Servizio Elettrico Nazionale chiude, passaggio obbligatorio al mercato libero

Oggi un Signore con spiccato accento straniero mi chiama al telefono dell’ufficio e mi informa che loro rappresentano “il mercato libero”. Chiede di parlare con il titolare e mi informa che io sono con Enel Energia.

Gli ho risposto che non so come lui sia venuto a sapere che io sono con Enel Energia Mercato Libero. Lo informo che io sono passato già da tempo al Servizio Elettrico Nazionale.

Con naturale tranquillità mi informa che il Servizio Elettrico Nazionale, nell’ambito del “Servizio di Maggior Tutela” sta chiudendo e quindi mi informa che un incaricato verrà a trovarmi per consentirmi di scegliere fra i vari servizi del mercato libero.

Mi spiega che il passaggio è obbligatorio perché appunto il Servizio Elettrico Nazionale verrà dismesso. Io gli chiedo di non mandarmi nessuno, gli faccio presente che il mio numero è iscritto al registro delle opposizioni. Gli chiedo da quale azienda mi sta chiamando e come si chiama. Lui mi da il nome della persona che dovrebbe venire a trovarmi e mi dice che loro rappresentano “TUTTO” il mercato libero.

Dopo aver messo in chiaro che la cosa non mi interessava mi ha salutato ed ha riagganciato la cornetta del telefono.

Per capire quindi, come è mia abitudine fare, ho chiamato il numero verde del servizio elettrico nazionale. Mi ha risposto un’operatore molto gentile che mi conferma quanto segue:

  1. Il Servizio Elettrico Nazionale prima o poi verrà dismesso;
  2. La data è stata prorogata al 2019;
  3. La data è stata prorogata tante volte e quindi ancora non si sa quando sarà quella definitiva. Quando ciò avverrà mi verrà comunicato per tempo dal Servizio Elettrico Nazionale affinché io possa scegliere un nuovo operatore.
  4. Probabilmente si è trattato di un agente plurimandatario che ha dato l’incarico ad un call center di chiamare le persone per andare in giro a stipulare nuovi contratti.

Io capisco che devono lavorare anche loro ma far credere che si tratti di un obbligo di legge qualcosa del genere non so quanto possa essere considerato nobile.

Il riassunto del discorso è che queste persone non solo non avevano titolo di rappresentare legalmente l’intero mercato libero, volevano farmi credere che io fossi obbligato per legge a passare ad una delle loro aziende fingendosi come un servizio a livello “istituzionale”.

Lascio a te le varie considerazioni e commenti. Spero di esserti stato utile ed assicurati sempre di stipulare i contratti consapevolmente.

Rispondi