fbpx

La Luminara di San Ranieri a Pisa


Una serata questa davvero particolare e da non perdere. Si svolge a Pisa, sui Lungarni,  la sera del 16 giugno  di ogni anno, vigilia di San Ranieri, patrono della città. E’ una tradizione antichissima, infatti il primo documento storico attestante la tradizione della Luminara risale al 1337. Migliaia di lumini di cera, si parla di centomila,  si accendono per proiettare la città toscana  in un’atmosfera magica e si rispecchiano nell’acqua dell’Arno. E ogni anno questi lumini disegnano le forme architettoniche di  chiese, palazzi e torri  dei Lungarni.  Una volta accesi e grazie allo spegnimento dell’illuminazione pubblica e privata, l’effetto di queste tremanti luci, offre una suggestione unica, dal sapore antico. E’ veramente una serata magica e che non ti aspetti.

Ed è bello girare nel tardo pomeriggio in questa città unica, aspettando il momento del buio per vedere quello spettacolo magico,  e trovare artisti di strada che allietano con i loro canti, balli e giochi  le ore della sera, e i tanti ristorantini e stand per mangiare e sedersi per riposare nella tiepida sera di giugno. L’unico problema è che ci sono troppe persone, una marea di gente che ti toglie il respiro ed arrivare sulle rive dell’Arno dove si possono vedere molto bene sia le Luminare che i fuochi di artificio è veramente un’impresa. Fuochi d’artificio molto belli che chiudono una serata memorabile. Ma dalle spallette  del fiume si vedono benissimo i fuochi artificiali sparati dalla Cittadella e  negli ultimi anni anche da piattaforme galleggianti sull’Arno, che creano con le fiammelle dei lumini una scenografia veramente unica. E tutto questo accompagnato dalla musica, che si sente da ogni parte.


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!