Gatto Burmilla


Il Gatto Burmilla è una razza molto recente, infatti apparve nei primi anni 80 del secolo scorso e per un accoppiamento accidentale. Un’allevatrice, baronessa Miranda von Kirchberg in Gran Bretagna, aveva un allevamento di Gatti Burmesi e suo marito possedeva un Persiano Chincillà che si chiamava Sanquist. Elusa la sorveglianza, il gatto,  riuscì ad entrare dove c’era una gattina Burmese chiamata Farbergé, che in quel periodo era in calore. Nacquero così 4 gattini veramente molto belli e la Baronessa decise di tentare l’allevamento di una nuova razza. La chiamò Burmilla che è composta dalla contrazione del nome burmese e chinchilla.

Nel 1983 la razza venne ufficialmente presentata all’esposizione felina in Gran Bretagna ed ottenne molto successo. Oggi è conosciuto in tutta Europa ma particolarmente in Gran Bretagna e in Danimarca, mentre in Italia è piuttosto raro. L’aspetto è quello del Burmese, con corpo muscoloso e proporzionato e il mantello con il colore del persiano chinhcillà.  In Inghilterra è stato fondato il “Burmilla cat Club”,  un club fondato  da profondi estimatori di questa razza.

Carattere del Gatto Burmilla

Dal padre Persiano Chinchillà ha preso una tranquilla raffinatezza, mentre dalla madre Burmese la vivacità e l’intelligenza. E’ comunque un gatto equilibrato, tranquillo e con una forte personalità. Molto affettuoso adora le coccole , però non vuole essere trascurato,  e per attirare l’attenzione alcune volte miagola insistentemente. Non è un gatto che si può lasciar solo per la maggior parte del giorno, ama la compagnia e interagire con i componenti della famiglia. In caso dovesse rimanere solo per molte ore ogni giorno è bene pensare a prendere un altro animale, preferibilmente un gatto per la compagnia. Per altro và d’accordo in famiglia anche con altri animali, sia gatti che cani.

Sono anche molto vanitosi e amano farsi compiacere dal padrone e attirare l’attenzione, soprattutto con giochi e coccole. Non si tira indietro di fronte a sconosciuti, anzi ama mettersi in mostra con gli ospiti. In generale la convivenza con questo gatto è molto facile. Ama anche i bambini con i quali si diverte a giocare avendo un’indole vivace e curiosa ma anche molto giocherellona.

Aspetto del Gatto Burmilla

Il Gatto Burmilla è un gatto di taglia media, con una struttura tozza e pesante, con ossatura forte e molto muscolosa.  Allo stesso tempo però è agile ed elegante. Il peso và dai 3 ai 5 chilogrammi.  Le varie parti del corpo di questo gatto sono tutte arrotondate e morbide. La testa è grande rispetto al corpo ed è rotonda.  Il muso è abbastanza corto ma largo con orecchie di taglia media ma larghe alla base e con le punte arrotondate. Il naso è sempre color terracotta. Bellissimi sono gli occhi che sono contornati di nero per cui risultano  magnetici e molto espressivi. Il loro colore varia dal verde, al giallo fino ad arrivare al color oro brillante e sono grandi e ben distanziati sulla testa.  Sulla frtonte è riconoscibile la classica “M”  ben marcata.


Le zampe sono lunghe, fini e terminano con dei piedi ovali, sono leggermente più lunghe sul davanti. La coda è di media lunghezza e affusolata. Il mantello di questo gatto è a pelo corto e morbido e anche molto spesso e folto. Normalmente presenta delle striature più o meno marcate sulle zampe, sulla coda e intorno al collo. Il colore di fondo è puro bianco argento, può assumere però diverse sfumature: chocolate, light chocolate tipped, lilac, licac silver shaded, browm tipped e black shaded.

Salute e cure del Gatto Burmilla

E’ un gatto forte e robusto per questo non richiede cure particolari, basta la spazzolatura del mantello una volta a settimana. Pur avendo un folto sottopelo non  ne perde eccessivamente.  Nel periodo di muta però le spazzolature devono essere più frequenti.

Ha un’aspettativa di vita di circa 15 anni e non presenta particolari patologie durante l’arco della sua vita.  Unica cosa attenzione ai reni, patologia questa ereditata  dai persiani.  Hanno la tendenza ad ingrassare in quanto forniti di un robusto appetito, quindi un’alimentazione controllata, sana ed equilibrata aiuterà ad eliminare il problema del sovrappeso.



E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi