Ricette con il coniglio, carne ricca di proteine e povera di grassi


La carne di coniglio rientra nella categoria delle carni bianche. Carni particolarmente ricche di proteine, ma povere di grassi. E’  molto digeribile, tenera e saporita e si presta ad essere cucinata in tanti modi diversi, ma tutti ugualmente gustosi. Ogni regione italiana ha le sue ricette e le sue varianti, ma si può dire che la carne di coniglio viene mangiata in tutto il paese, anche se  il consumo rispetto agli anni precedenti è sempre più basso. Non è una carne molto economica e anche per questo viene lasciata indietro rispetto a carni simili ma dal costo minore (vedi carne di pollo o tacchino)

Iniziamo con le ricette.

Coniglio in umido

  • 1 coniglio, pulito, senza pelle e tagliato a pezzi (lasciare cuore, fegato e reni)
  • gr 80 di lardo
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 rametto di rosmarino tritato
  • 2 foglie di alloro
  • mezzo litro di brodo di carne
  • 1 carota
  • grammi 400 di passata di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • grammi 20 di burro
  • peperoncino, sale, pepe nero e farina quanto basta

Preparazione del coniglio in umido

In un tegame soffriggere con qualche cucchiaio di olio di oliva e il burro la  metà cipolla tritata finemente insieme al lardo. Appena dorata la cipolla unire il coniglio in pezzi, fare rosolare la carne per qualche minuto poi aggiungere il vino bianco e farlo evaporare completamente.

Unire a questo punto il brodo, il rosmarino, le foglie di alloro e con il coperchio fare cuocere circa un ‘ora  e mezzo.

Nel frattempo preparare il condimento mettendo in una padella con qualche cucchiaio di olio di oliva il cuore il fegato e i reni del coniglio  e farli rosolare insieme alla cipolla e alla carota tritate finemente. Aggiungere adesso la passata di pomodoro e un pò di brodo e lasciare bollire per una decina di minuti.

Togliere i pezzi di coniglio dal brodo e unirli al condimento mescolando bene per fare insaporire la carne e cuocere ancora per una decina di minuti.


Servire la carne ben calda.

Coniglio agli aromi

Occorrente per il coniglio agli aromi

  • 1 coniglio, spellato, pulito e tagliato in pezzi
  • mezzo litro di vino bianco secco
  • 1 cipolla
  • 1 costola di sedano
  • 1 carota
  • 2 spicchi di aglio
  • qualche foglia di timo, alloro e rosmarino
  • sale, pepe e olio di oliva quanto basta

Preparazione del coniglio agli aromi

Il giorno prima preparare la marinatura in cui il coniglio deve stare almeno 24 ore.

Tagliare a pezzi la cipolla, il sedano e la carota e aggiungere gli spicchi di aglio e le foglie di timo, alloro e rosmarino. Mettere il vino bianco e in questo composto i pezzi del coniglio.

Passate 24 ore togliere i pezzi di coniglio e fare dorare in olio di oliva, girandoli più volte fino a completa rosolatura. Aggiustare il sale e il pepe.

Intanto passare al colino o con un mixer la marinatura e versare il liquido nel coniglio e a fuoco lento fare cuocere almeno 40 minuti.

Servire caldo.

Coniglio al forno con patate.

Occorrente per il coniglio al forno con patate

  • 1 coniglio già spellato, pulito e tagliato in pezzi
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • 1 rametto di rosmarino
  • qualche foglia di salvia
  • 1 spicchio di aglio
  • 10 grammi di burro
  • chilogrammi 1 di patate tagliate a pezzetti
  • sale, pepe e olio di oliva quanto basta

Preparazione del coniglio al forno con patate

Per prima cosa in una padella con qualche cucchiaio di olio di oliva, mettere i pezzi di coniglio insieme al rosmarino, alla salvia, allo spicchio di aglio schiacciato e fare dorare il coniglio da tutte le parti. Unire quindi il vino bianco e farlo evaporare completamente.

A questo punto portare i pezzi di coniglio in una teglia da forno foderata di carta forno e dopo aver preparato le patate a pezzetti unirle al coniglio. Mettere sopra i pezzi di carne il fondo di cottura con gli aromi, regolare il sale e il pepe  e infornare a forno già caldo a 180 gradi per circa 40 minuti.

Coniglio alla cacciatora

Occorrente per il coniglio alla cacciatora

  • 1 coniglio, spellato, pulito e tagliato in pezzi
  • mezzo bicchiere di vino rosso
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 foglie di alloro
  • 2 rametti di rosmarino
  • grammi 600 di pomodori pelati a pezzetti
  • sale, pepe e olio di oliva quanto basta

Preparazione del coniglio alla cacciatora

In una padella capiente far soffriggere in qualche cucchiaio di olio di oliva, la cipolla tagliata finemente, i 2 spicchi di aglio, il rosmarino e l’alloro ( l’aglio, il rosmarino e l’alloro andranno tolti  a fine cottura)

Quando la cipolla è dorata aggiungere i pezzi di coniglio e fare rosolare da tutte le parti girando spesso. Aggiungere poi il vino rosso e farlo evaporare completamente. A questo punto mettere i pomodori pelati a pezzetti e con il coperchio a fuoco molto lento far cuocere per circa 40 minuti.

Coniglio ripieno in forno

Occorrente per il coniglio ripieno in forno

  • 1 coniglio già disossato
  • grammi 350 di polpa di maiale
  • grammi 100 di prosciutto
  • mezza cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • grammi 120 di pancetta affettata fine
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • foglie di timo, alloro e prezzemolo
  • sale, pepe e olio di oliva quanto basta

Preparazione del coniglio ripieno in forno

Preparare il ripieno unendo la polpa di maiale tritata con il prosciutto, anche questo tritato finemente, a la cipolla, lo spicchio di aglio e le foglie di timo, alloro e prezzemolo tritate. Regolare il sale e il pepe e con questo composto riempire l’interno del coniglio. Cucire il taglio con dello spago alimentare e avvolgere il coniglio con le fette di pancetta, fermate con degli stecchini di legno.

In una teglia da forno con olio di oliva mettere il coniglio e infornare a 180 gradi per circa 50 minuti. A metà cottura bagnare il coniglio con il vino bianco. Servire caldo tagliato a  fette.


Coniglio fritto

Occorrente per il coniglio fritto

  • 1 coniglio, spellato, pulito e tagliato in pezzi piuttosto piccoli
  • il succo di 2 limoni
  • mezzo bicchiere di olio di oliva
  • 5 foglie di salvia
  • 1 cucchiaino di rosmarino tritato
  • 2 uova
  • olio di oliva per friggere
  • farina, sale e pepe quanto basta

Preparazione del coniglio fritto

Preparare la marinatura dove i pezzi di coniglio andranno lasciati almeno 12 ore.

La marinatura è composta da il succo di 2 limoni, mezzo bicchiere di olio di oliva le foglie di salvia e il rosmarino tritato.

Passato questo tempo, una volta tolti  i pezzi di coniglio dalla marinatura, sbattere due uova con sale e pepe e passare i pezzi di coniglio. Passare ancora nella farina e friggerli in padella con abbondante olio di oliva fino a doratura completa.

Coniglio ai funghi

Occorrente per il coniglio ai funghi

  • 1 coniglio, spellato, pulito e tagliato in pezzi
  • grammi 400 di funghi freschi preferibilmente porcini
  • 1 cipolla
  • un cucchiaino di prezzemolo tritato
  • 2 foglie di alloro
  • un bicchiere di vino bianco secco
  • olio di oliva, sale e pepe quanto basta

Preparazione del coniglio ai funghi

Rosolare i pezzi di coniglio in una padella con qualche cucchiaio di olio di oliva. Appena i pezzi sono dorati unire la cipolla tritata finemente, il prezzemolo, le foglie di alloro, il sale e il pepe e fare cuocere a fuoco lento per circa 15 minuti. Aggiungere il vino bianco e farlo evaporare completamente. Far cuocere ancora per circa 20 minuti, aggiungendo un poco di acqua o di brodo se il fondo di cottura tende a seccare troppo. A questo punto unire i funghi tagliati a fettine sottili e far cuocere ancora per 20 minuti circa. Servire caldissimo.

Ragù di coniglio alla toscana

Occorrente per il ragù di coniglio alla toscana

  • Mezzo coniglio con il suo fegato tagliato in piccoli pezzi
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costola di sedano
  • un rametto di rosmarino
  • 1 foglia di alloro
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • grammi 450 di pomodori pelati a pezzetti
  • olio di oliva, sale e pepe quanto basta

Preparazione del ragù di coniglio alla toscana

In una casseruola con 4 – 5 cucchiai di olio di oliva,  facciamo rosolare la cipolla, la carota e la costola di sedano tritati finemente con il rosmarino.

Aggiungere adesso i pezzi di coniglio e appena ha preso colore bagnare con il vino bianco e far evaporare completamente.

Quando il vino è evaporato togliere i pezzi di coniglio e dopo che si saranno raffreddati, disossare la carne e tritarla finemente.

Nello stesso fondo di cottura cuocere per qualche minuto il fegato di coniglio e dopo averlo tritato aggiungerlo alla carne.

Mettere tutto nella casseruola con il fondo di cottura e aggiungere i pomodori pelati a pezzetti e la foglia di alloro sminuzzata.

Regolare il sale e il pepe e far cuocere circa 40 minuti a fuoco lento con il coperchio.


E' possibile lasciare un commento come utenti registrati al sito, accedendo tramite social, account wordpress oppure come utenti anonimi. Nel caso in cui si desideri lasciare un commento come utenti anonimi si verrà avvisati via email di un'eventuale risposta solo se si inserisce l'indirizzo email (facoltativo). L'inserimento di qualsiasi dato nei campi dei commenti è totalmente facoltativo. Chiunque decida di inserire un qualsiasi dato accetta il trattamento di questi ultimi per i fini inerenti al servizio ovvero la risposta al commento e le comunicazioni strettamente necessarie.


Rispondi